RITARDI ieri e oggi – Il Veneto si distingue – Chisso non darà altri soldi a Trenitalia – PENDOLARIA 2011


Non parlo del ritardo di ieri perché  quello di oggi è stato un ritardo ben più grave e diffuso che ha colpito tutti i treni per Venezia.
Sono arrivata in ufficio mezzora dopo… Chi me la paga?
Dicono che c’era gente sui binari a Mira
Intanto offro altri spunti di protesta freschi freschi  (altro che disagi del vivere comune…)

I treni fra tagli e ritardi «La Regione non li ama»
«Convogli ridotti del 20 per cento, biglietti aumentati del 15: così non va» Chisso si difende: «Soldi in più? Non ce ne sono: Trenitalia deve meritarseli»

Treni, il Veneto “nemico dei pendolari”. Legambiente: “Più fatti”
Secondo una ricerca di Legambiente, la Regione è all’ultimo posto nell’investimento sulle infrastrutture e per le ferrovie andrà ancora peggio: meno treni, più ritardi e più disagi. L’associazione chiede maggiori finanziamenti

„I dati riportano di una situazione al limite del vivibile per i pendolari che quest’anno, oltre al danno della maggiorazione dei prezzi, hanno subito la beffa di convogli dimezzati e di biglietterie cancellate


Pendolaria 2011: nuovi tagli e ulteriori disagi sui treni dei cittadini
Meno 20% in Veneto, meno 13% nelle Marche, meno 12% in Liguria, meno 10% in Abruzzo e Campania: questi sono soltanto alcuni numeri relativi ai tagli dei treni per i pendolari attuati nel 2011 nelle Regioni italiane malgrado l’aumento degli utenti (+ 7,8%) che hanno raggiunto quota 2 milioni e 830 mila.
E nel 2012 la situazione non migliorerà, considerati i nuovi tagli previsti dalla manovra economica del Governo Monti.
 “I tagli ai treni pendolari devono essere assolutamente fermati – ha affermato Edoardo Zanchini, vice presidente di Legambiente – non è possibile accettare che un servizio utilizzato ogni giorno da quasi 3 milioni di persone sia abbandonato al degrado e all’incuria. Chiediamo a Governo e Regioni di cambiare direzione e di guardare finalmente alle città come priorità per gli investimenti nelle infrastrutture, comprando treni e potenziando il servizio”.

Annunci

One thought on “RITARDI ieri e oggi – Il Veneto si distingue – Chisso non darà altri soldi a Trenitalia – PENDOLARIA 2011

  1. E’ un scaricabarile quotidiano.Trenitalia dice di essere in rosso,la regione veneto dice che trenitalia deve arrangiarsi,intanto noi paghiamo un disservizio mensile-annuale.Bisognerebbe unire tutti i pendolari del veneto e bloccare alcune stazioni:Venezia,Mestre,Treviso,ecc.Credo sia l’unica soluzione.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...