fuori tema per far passare il tempo


Taggato vivainternet

Vado nel Blog vibrisse al post

Dieci cattive ragioni per non leggere la narrativa italiana contemporanea

fra i commenti uno (per la verità un po’ troppo lungo…) che riporto in parte qua sotto
Io mi sono divertita ma forse sono microcefala… (vedi decalogo pubblicato nel post e tutti i commenti piò o meno seri)

Il Miozzi è storpiatura voluta…il luogo del romanzo è esilarante… ma vi lascio leggere

Egregio dottor Miozzi, approfitto della Sua pubblicazione di questo ennesimo decalogo (è suggestivo “ennesimo decalogo”, no? enne moltiplicato per dieci fa infinito: io trascendo, dottor Miozzi, anche senza volerlo) per chiederle a che punto sta con la lettura del mio capolavoro. Ma lo ha letto? No, dico, lo ha letto? Perchè se Lei lo avesse già letto, egregio dottor Miozzi, si renderebbe conto che un decalogo del genere non avrebbe più senso. Il mio capolavoro potrebbe fungere da faro per la narrativa italiana contemporanea, al momento un po’ appannata; si rivelerebbe un potente volano che, ne sono sicuro, potrebbe innescare un circolo virtuoso di qualità e bellezza per tutti i giovani scrittori in cerca della loro strada. Le ricordo, signor Miozzi, alcuni elementi salienti del mio capolavoro. Il mio romanzo si svolge tutto in un tinello. C’è un uomo accovacciato sul pavimento, che sta leggendo un romanzo. Il romanzo che l’uomo sta leggendo tratta di un uomo accovacciato sul pavimento che legge un romanzo. In questo romanzo non succede nulla, questo non è un volgare romanzo di azione, il mio romanzo è una straordinaria metafora della crisi dell’uomo moderno. Viene descritto l’uomo che legge il romanzo e che ogni tanto gira pagina. Poi si alza e prende un bicchiere dal tavolo, e beve. Non si sa che cosa beva, lo lasciamo immaginare al lettore, e poi lui – quello del romanzo – si sente osservato, come se si sentisse in un romanzo, come se la sua vita fosse osservata attraverso gli occhi di un lettore che sta leggendo la sua storia. Ma, dottor Miozzi, riesce ad intravedere il gioco di specchi che sta dietro questo romanzo? E la metanarrazione? …

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...