La vita è proprio scema… RR (romantic reblog)

Storia di una torta , di un viaggio, di un treno, di lei che ama lui che ama un’altra
Dell’incontro di due cani, di due persone

“Avevo voglia di vederti”.

“Così hai preso un treno e sei venuta fino qui?”.

“No, ti ho fatto una torta, ho preso un treno e sono venuta fino qui. Ci ho messo un po’ per trovare casa tua, ma alla fine ce l’ho fatta”.

La vita è proprio scema.
Matteo aspetta Chiara, Chiara aspetta me, io aspetto un’altra persona e mi piacerebbe sapere come la cosa continua. Sembra che qualcuno abbia giocato con i sentimenti di tutti e tutti siano sfasati in un folle effetto domino nel quale ognuno si appoggia sull’altro. Dovei avere il filtro magico di Oberon per sistemare le cose.

La vita è proprio scema.

Rispondo ad una persona su facebook e me ne vado a letto e domani l’accompagno in stazione.
Non ho bisogno di una ragazza, ma di quella ragazza (che non vuole più sapere niente di me).
La vita è proprio scema.

Leggete tutto qui  da Lucazeta

Annunci

can che ride…

ogni giorno, ai piedi del ponte degli scalzi, vedo il cane del proprietario dell’edicola
un salsicciotto che ride
mi mette sempre allegria
rideva tanto anche quella volta che per l’acqua alta tutti hanno comperato gli stivali dal padrone dell’edicola
cane sornione … gran filone che è

can che dorme non morde…

Povero canino (come si dice a Firenze)
Il treno era caldo
Sono saliti dei turisti.. lui e lei e due bambine così chiassose che dopo un minuto io volevo urlare
Hanno visto il cane(già affranto per dire il vero) e giùùùùùù con gridolini (si sa i bambini)
dopo 5 minuti questo il risultato